PSICOLOGIA SCOLASTICA

LO PSICOLOGO A SCUOLA: UN OSPITE “GARBATO”

La scuola è il luogo per eccellenza della formazione personale e sociale.

In particolare, negli ultimi tempi, ad essa viene affidato un compito impegnativo e di grande responsabilità. Da diversi anni la lettura delle azioni diverse di cui è chiamata ad essere protagonista, viene svolta con la collaborazione dello psicologo scolastico.

La sua professionalità opera su due fronti: un lavoro rivolto agli adulti (genitori, docenti, personale non docente) attraverso attività di consulenza sulla comunicazione, sulle dinamiche di gruppo, per intervenire sui casi di demotivazione, conflitti e relazioni faticose; l’altro direttamente con gli studenti, con lo scopo di svolgere attività di ascolto volta non alla diagnosi e alla terapia, ma alla consulenza su compiti e conflitti evolutivi dell’alunno, in grado di indirizzare eventuali casi problematici ai servizi del territorio.

PROGETTI DI CONSULENZA PSICOLOGICA REALIZZATI PER DIVERSI ORDINI DI SCUOLA:

SPORTELLO DI ASCOLTO

Posso ascoltare
Progetto di consulenza psicologica volto a promuovere e migliorare il benessere a scuola, rivolto ad insegnati, genitori ed alunni. Lo sportello di ascolto è un luogo in cui “far dialogare le menti in gioco in maniera costruttiva”: colui che utilizza il counselling si aspetta un chiarimento, un nuovo punto di vista su una questione che in quel preciso momento lo preoccupa.

SCUOLA DELL’INFANZIA

Comunicare mangiando: due tasselli del puzzle
Progetto di consulenza psicologica volto a promuovere una maggiore consapevolezza del significato affettivo-relazionale della comunicazione nell’alimentazione.

SCUOLA PRIMARIA

Alla scoperta delle emozioni
Il progetto propone di trasmettere agli allievi alcune conoscenze riguardanti i processi emozionali al fine di un miglioramento complessivo delle interazioni sociali e del benessere emozionale dell’intero gruppo classe.
Comunicare mangiando: due tasselli del puzzle
Progetto di consulenza psicologica volto a promuovere una maggiore consapevolezza del significato affettivo-relazionale della comunicazione nell’alimentazione.
Voglio il mio papà
La riscoperta dell’istinto paterno: il modo maschile di educare i propri figli.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Emoticon: il linguaggio delle emozioni
Il progetto propone di promuovere e migliorare il benessere a scuola attraverso un percorso specifico di crescita personale, uno spazio esplicito e protetto, nel contesto di un fare e vivere la scuola in un modo affettivamente sensibile.
Un messaggio lasciato sul banco
Progetto di consulenza psicologica volto a promuovere il benessere globale dei soggetti che costituiscono il sistema della scuola, rivolgendo l’attenzione ad aspetti particolari (affettività e comunicazione) del contesto scolastico di riferimento.

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO (GRUPPI-CLASSE)

Scattiamoci una foto!
Il progetto propone di offrire un intervento orientato al miglioramento del benessere in classe attraverso il confronto tra i membri del gruppo sugli aspetti importanti che lo caratterizzano. E’ importante a tal fine che ciascun membro della classe e la classe nella sua totalità scatti una fotografia sulla realtà vissuta, esplorando alcune tra le diverse dimensioni possibili come il senso di appartenenza, la comunicazione, la motivazione, gli obiettivi formali, come l’apprendimento cognitivo, e informali come la socializzazione, espressione e regolazione delle emozioni.


© 2018 Dott.ssa Annalisa Carrera - Psicologa Psicoterapeuta - P.Iva 07269430968 - N.11644 Ordine Psicologi della Lombardia - Powered by M|M

Privacy Policy | Cookies